Xavier THEVENARD
© Jose-Miguel-Muñoz
Trail running
Xavier THEVENARD
Ultra Trail - 34 years

Xav_Thevenard_Fury_J5021114©Jose Miguel Muñoz

"L'importante è confondersi con lo sfondo"

 

Pépino non è molto alto, ma corre veloce e, soprattutto, molto a lungo! Pépino è lui, Xavier Thévenard, il preferito dei francesi. Ex biathleta, un tempo membro della nazionale francese juniores, oggi è uno dei migliori ultra-trailer del mondo. Appassionato di sport, si allena nel suo Giura natale, a piedi, in bicicletta, sugli sci, in kayak… Questo lavoratore tenace ama mescolare le discipline per mantenere la motivazione intatta. Il segreto, forse, di una lunga serie di vittorie.

 

Chamonix nell’anima

Il "Piccolo principe" di Chamonix, il suo campo da gioco preferito, è in grado di offrire prestazioni ottimali su qualsiasi distanza. D’altronde, è l'unico ad avere vinto tutte le gare dell’UTMB®: OCC®, TDS®, CCC® e naturalmente l’Ultra-Trail du Mont-Blanc®. Nel 2018, munito di occhiali Julbo Aero UTMB®, vince per la terza volta questa prova mitica (171 chilometri, 10.000 metri di dislivello positivo) in 20 ore e 44 minuti, eguagliando lo spagnolo Kilian Jornet e il suo compatriota François D’Haene. Due leggende che adesso guarda dritto negli occhi.

Leggi la sua preparazione per la gara:

Lottare contro lo sfinimento, superare il dolore, affrontare gli elementi come il freddo, il vento, la pioggia o la neve, in una lotta contro se stessi che conduce lo spirito in un profondo viaggio interiore: a Xav questo piace. Non corre dietro alle vittorie, anche se le colleziona una dopo l’altra (Maratona del Monte Bianco, Ultra-Trail del Monte Fuji in Giappone). Con energia e generosità, corre dietro al tempo, di giorno come di notte. I suoi amici lo dicono: è una macchina!

 

Il suo amore per la natura

Alla partenza di ogni corsa estrema, quando nella sua testa paura e dubbio si mescolano a eccitazione e desiderio, Xavier Thévenard, personaggio semplice e discreto, si sente soprattutto felice. Perché riesce a spingere più in là i suoi limiti, grazie al piacere puro e alle emozioni che gli comunica la natura. Per questo istruttore di sci, la montagna è tutta la vita. Un ambiente che desidera proteggere per continuare ad approfittare a lungo di tutti quegli spazi selvaggi, foreste, ghiacciai, fiumi e alpeggi, che fanno la magia dell’ultra-trail. Per vivere ancora intensi momenti di condivisione con i suoi supporter. E soprattutto per non smettere mai di correre, con lo sguardo volto verso nuove sfide.

Recap UTMB® 2021

ITW Xavier



 

BEN_BECKER_UTMB_Xavier Thevenard

- Related news -